Montare e manutenere correttamente una serie sterzo non filettata

In questo capitolo della guida sulla manutenzione della bicicletta analizzeremo passo-passo le procedure di assemblaggio e manutenzione della serie sterzo ed attacco manubrio.
Questi componenti, fondamentali per pedalare in sicurezza, rappresentano una della sezioni della bicicletta più a diretto contatto con il ciclista.

Materiale, componenti ed attrezzi

Preparare tutte le attrezzature necessarie a completare l’operazione di montaggio della serie sterzo prima di iniziare a lavorare può aiutare a svolgere il lavoro in meno tempo ed in modo più preciso. Saranno necessari:

- Chiave dinamometrica (1-10 Nm circa)
- Set di chiavi esagonali
- Grasso specifico per cuscinetti
- Panno in tessuto
- Guanti in lattice
- Kit cuscinetti completo di pista di scorrimento e compression ring
- Calotta superiore
- Compressor Expander
- Tappo serie sterzo

Operazioni preliminari

La serie sterzo va assemblata mentre forcella e telaio sono divisi tra loro, inoltre prima di inserire i cuscinetti è necessario effettuare alcune procedure preliminari.
Dato per assodato che la forcella sia già stata tagliata della misura corretta (in caso contrario fate riferimento al vostro meccanico di fiducia) inserite il compressor expander nel foro visibile nella parte superiore ed avvitatelo fino alla sua completa espansione.
Il compressor expander servirà poi per mandare a pacco il sistema tramite la chiusura del tappo della serie sterzo.

Prima di montare i cuscinetti è fondamentale inserire la pista di scorrimento.
Dopo l’inserimento di quest’ultimo componente si procede ingrassando abbondantemente attorno alla base della forcella e lungo le sezioni d’inserimento cuscinetti, sia superiore che inferiore.
L’ingrassaggio è fondamentale per evitare il formarsi di spiacevoli rumori dovuti ad attriti tra componenti non lubrificati, inoltre il grasso servirà anche a fare da isolante respingendo sporco e acqua.

Assemblaggio

Di seguito elenchiamo la completa procedura per procedere con l'assemblaggio:

- Inserimento del cuscinetto inferiore
I cuscinetti hanno un verso d’inserimento, le sfere devono essere direzionati verso le piste e la scanalatura deve accoppiarsi con la pista di scorrimento
- Inserire la forcella all’interno del canotto di sterzo
- Inserire cuscinetto superiore con rispettivo compression ring
- Innestare la calotta superiore
- Andare a posizionare i distanziali sotto l’attacco manubrio
Necessari per raggiungere l’altezza corretta del manubrio. Per ragioni di sicurezza è consigliabile non superare in nessun caso i 35mm totali di distanziali.
- Inserire l’attacco manubrio e chiudere leggermente le viti in modo da fissare la forcella
- Raggiungere un’altezza superiore a quella della forcella tramite l’inserimento degli altri distanziali
- Chiudere l’intero sistema attraverso il tappo dello sterzo
Questo permette di avvicinare il cuscinetto inferiore con quello superiore, portando a pacco l’intero sistema.
La chiusura della serie sterzo va effettuata chiudendo sempre prima il tappo della serie sterzo e solo successivamente l’attacco manubrio.

Regolazione

Una corretta regolazione della serie sterzo è dettata dal rispetto dei valori di coppia ottimali comunicati dalla casa costruttrice.
Se non si dispone di una chiave dinamometrica è comunque possibile effettuare delle prove pratiche per verificare la sicurezza e l'efficacia del lavoro.
Il primo test richiede l’utilizzo della sensibilità dell’atleta: tenendo la ruota anteriore sollevata da terra si gira il manubrio in entrambe le direzioni e nel suo massimo raggio di sterzata valutando la resistenza meccanica. Se eseguendo questa prova si percepisce lo sterzo troppo duro o troppo molle si andrà ad agire di conseguenza chiudendo o allentando maggiormente la vite del tappo dello sterzo.
Il secondo test si basa sul verificare l’assenza di gioco della forcella: tenendo in tensione il freno anteriore e forzando l’avanzamento e l’arretramento della bici non si dovrà percepire nessun gioco, in caso contrario lo sterzo non è sufficientemente serrato. L'eventuale lasco dovrà essere sistemato serrando maggiormente la vite del tappo dello sterzo fino a quando il lasco diventerà inesistente.

Manutenzione

La manutenzione della serie sterzo va effettuata con regolarità almeno due volte all'anno.
É opportuno revisionare la serie sterzo anche ogni qual volta si incappi in brutto tempo, strade sporche o quando si avvertono rumori o scricchiolii proveniente dallo stesso.
La manutenzione prevede lo smontaggio dell’intero sistema in modo da pulire accuratamente e reingrassare il tutto con accuratezza.
Smontare e pulire la serie sterzo permetterà di verificare anche lo stato d’usura dei cuscinetti in modo da poter valutare un’eventuale sostituzione.

Se non siete sicuri di poter affrontare questo tipo di manutenzione da soli, contattateci e vi indirizzeremo presso le nostre officine convenzionate.