INTRODUZIONE

Piacenza, una città che sorge al centro della Pianura Padana sulla riva destra del fiume Po. 

Una tranquilla città di provincia ricca di storia grazie alla presenza degli splendidi Musei Civici di Palazzo Farnese. Inoltre nelle vicinanze è disponibile un invidiabile complesso ciclabile a due passi dal fiume più lungo d’Italia.

Gli elementi principali che caratterizzeranno questo percorso saranno i lunghi argini isolati dal traffico ed i chilometri sterrati tra le campagne Emiliane e Lombarde.

Analizziamo nel dettaglio le peculiarità di questo tracciato!

PERCORSO

Il punto di inizio navigazione è fissato all’inizio di “Corso Vittorio Emanuele II” a Piacenza, nei pressi di numerosi posti auto.

Durante i primi colpi di pedale si attraverserà l’intero centro storico di Piacenza, prima di inserirsi fin da subito lungo la sponda Lombarda del fiume Po.

Dal chilometro 4 al chilometro 25 il percorso si snoderà tra piacevoli argini asfaltati e distanti dal traffico, oltre a tratti sterrati tra campagne e poderi tipici della zona.

Nonostante i numerosi settori di strada non asfaltata l’intero tracciato non presenta mai tecnicismi importanti, queste caratteristiche lo rendono agibile anche a ciclisti alle prime armi.

L’arrivo al chilometro 30 segnerà il ritorno in terra Emiliana! Da qui in poi la traccia include anche diversi tratti della “Ciclovia del Po”; la pista ciclabile più importante della Pianura Padana. Questa costeggia più da vicino il fiume Po, così da poter godere di scorci meritevoli di una sosta.

L’anello si conclude con l’attraversamento in senso opposto del centro storico di Piacenza.

CONCLUSIONE

60 chilometri nel cuore della Pianura Padana, un percorso perfetto per staccare la mente dai pensieri quotidiani e vivere il semplice piacere di un giro in bicicletta.

La completa assenza di dislivello, abbinata all’assenza di traffico e di tratti tecnici, rende questo tracciato fruibile anche ai meno allenati.

La superficie stradale comprende circa 25 chilometri di fondo sterrato, per cui è consigliabile seguire la traccia con una bici gravel o una MTB (è consigliata la bicicletta da strada). Il percorso si presta ad essere intrapreso anche con una E-bike.

Le fontane sparse lungo il percorso, i bar, i parcheggi vicini al punto di partenza ed i punti d’interesse saranno ben segnalati dai markers presenti nella sezione “Mostra su GMaps” all’interno del menù dedicato nella nostra app.

Dalle vie di Piacenza alle sponde del Po

Un anello a cavallo tra le sponde Emiliane e Lombarde del fiume Po

Difficoltà

Distanza

3 ore & 15 min.
60 km.